PANDEMIA COVID-19

Poiché lo stato di emergenza in Italia è stato prorogato al 31 Gennaio 2021 e l’andamento della situazione COVID-19 sta subendo un peggioramento, TECMA, che aveva già intrapreso una serie di azioni cautelative per i suoi dipendenti e clienti, ha ulteriormente alzato il livello di messa in sicurezza dei propri lavoratori, dei familiari e naturalmente anche dei propri stakeholder, riuscendo a mantenere alti standard qualitativi  e di sicurezza, ma soprattutto riuscendo a servire con efficienza e continuità i propri clienti malgrado la situazione.
Fin dall’inizio della pandemia, TECMA ha istituito un “Comitato di Crisi” formato da personaggi chiave coinvolti in prima linea nella tutela dei dipendenti e del loro operato.
Da questi incontri è nato un “Protocollo COVID-19” atto a tutelare la salute e sicurezza dei lavoratori e in costante aggiornamento secondo le norme vigenti.
Come maggiore azione cautelativa, l’Amministratore Delegato Sig. Andrea Bologna, ha deciso di istituire un’apposita assicurazione a tutela dei propri dipendenti in caso di contagio dal virus.

UFFICIO

È stato definito un unico ingresso apposito dipendenti e clienti dove è stata istituita una postazione di “triage”.
Oltre alla messa a disposizione del “Protocollo Covid”, chi vorrà entrare nello stabile, sarà sottoposto al controllo della temperatura oltre che all’obbligo di firma di un’apposita dichiarazione COVID-19.
Gli uffici sono sottoposti giornalmente ad un processo di igienizzazione tramite un dispositivo ozonizzante appositamente acquistato durante il primo lockdown in previsione del rientro del personale presso gli uffici.
Sono stati inoltre istituiti una serie di punti di igienizzazione delle mani sia negli uffici che nel magazzino, oltre ad aver messo a disposizione una serie di prodotti per l’igienizzazione della propria postazione, di guanti e mascherine monouso.

PERSONALE

Al fine di minimizzare il potenziale rischio di trasmissione e adottando un principio di prevenzione, TECMA ha firmato un contratto con un primario centro analisi, organizzando dei test sierologici trisettimanali per tutta l’azienda.
Inoltre:

  • È stato adottato un sistema a rotazione di Smart-Working per il personale amministrativo al fine di ridurre la presenza in ufficio.
  • Il personale tecnico/operativo organizzato su turnazioni magazzino/cantiere, oltre ad essere stato correttamente formato all’uso dei DPI specifici, è soggetto ad un rigido protocollo COVID costantemente aggiornato in funzione dei nuovi decreti legge.

IN CAMPO

Monitorando costantemente i decreti legge statali, ma anche le regolamentazioni interne regionali, TECMA, con il costante supporto del proprio Medico competente ed RSPP, svolge un’attenta analisi dei rischi ai quali i propri lavoratori potrebbero essere sottoposti, riuscendo così ad anticipare una serie di azioni cautelative.