Innovativo sistema di rilevamento di impatti e perdite sulle condotte mediante l’utilizzo di sofisticati sensori idrofonici installati negli impianti pre-esistenti della condotta. La causa principale di rottura delle condotte è il danneggiamento provocato da fonti esterne: negli Stati Uniti e in Europa questa rappresenta il 35% – 50% dei casi di incidente sulle condotte avvenuti tra il 1970 e il 2001.

Danni da terzi, accidentali o intenzionali, sono pericolosi specialmente poiché spesso non segnalati al momento dell’impatto sulla condotta, facendo sì che il difetto conseguente si protragga per mesi o anni.

 

La tecnologia THREATSCAN™  permette di individuare inoltre tentativi effrazione di prodotto dalle condotte. Qualsiasi impatto sulla superficie della tubazione determina un’onda acustica che si propaga in entrambe le direzioni della linea.

 

L’unità THREATSCAN™  riceve in tempo reale i segnali propagati, misura l’entità e il tempo delle onde propagate per determinare l’esatta localizzazione del punto di origine in cui è avvenuto l’impatto. I segnali elaborati sono quindi inviati alla sala controllo del Cliente/Operatore in brevi tempistiche, permettendogli di agire prontamente.